Fior di latte dei Monti

“Perfetto per la pizza”

fiordilattedeimonti

Fior di latte dei Monti

C’è stato un tempo in cui il Fiordilatte dei Monti, che guardano dall’alto la
costiera sorrentina e la costiera amalfitana e devono il loro nome all’abbondanza
di latte, prendeva la classica forma a cubo durante il trasporto sui carri con le
forme strette le une alle altre. Quel cubotto ora è tornato per riprendere l’usanza
del Fiordilatte del giorno dopo, ideale per la pizza napoletana perchè asciutto e
compatto. Una forma indicata per il taglio con la stecca, compagna inseparabile
del pizzaiolo.

La lavorazione del fior di latte dei monti

La lavorazione del fiordilatte dei monti avviene nelle seguenti fasi:

  • La lavorazione ha inizio portando il latte vaccino intero ad una temperatura di 38°C circa
  • Viene poi aggiunto caglio liquido di vitello: si lascia coagulare per un tempo variabile che va tra i 20 e i 40 minuti
  • A questo punto avviene la maturazione della cagliata attraverso la fermentazione naturale: questo processo dura circa 3-5 ore
  • La cagliata viene ridotta in listerelle e successivamente lavorata
  • il prodotto